Regione: in giro per gallerie e mostre

Fine luglio ancora intenso per i turisti dell’ arte, che possono sfruttare le lunghe giornate estive per cogliere i numerosi inviti delle gallerie pubbliche e private dell’ Emilia-Romagna:


A Parma, ”Marcarelli. L’ amico americano. Sintonie e dissonanze con Afro e Burri”. Galleria Niccoli, via B. Longhi 6. Fino al 20 luglio.
A Bologna, ”Roger Ballen”. Galleria d’ Arte Moderna, piazza Costituzione 3. Fino al 20 luglio. La Galleria d’ Arte Moderna di Bologna espone una mostra antologica di Roger Ballen, fotografo americano che da anni vive in Sud Africa.
A Bologna, ”Rona Pondick. Sculture”. Galleria d’ Arte Moderna, piazza Costituzione 3. Fino al 20 luglio. La GAM dedica a Rona Pondick, artista americana nata a Brooklyn (New York) nel 1952, la sua prima personale in Italia, che proseguira’ in settembre al Groninger Museum in Olanda e, successivamente, sara’ presentata presso il DeCordova Museum and Sculpture Park, Massachusetts.
A Cervia, ”Ad Arte. Sinergia tra arte ed artigianato”.
Magazzino del Sale. Fino al 21 luglio. L’ esposizione, realizzata dalla CNA della provincia di Ravenna in collaborazione con il Comune di Cervia, giunge cosi’ alla sua terza edizione e mette in mostra le realizzazioni da parte di artigiani dei progetti di alcuni artisti di fama mondiale.
Quest’ anno l’ iniziativa intende consolidarsi e definire ulteriormente la propria originale identita’, inserendosi cosi’ nel panorama nazionale delle piu’ significative rassegne dell’ artigianato artistico. Gli artisti coinvolti sono chiamati a interagire con la realta’ produttiva dell’ artigianato della riviera romagnola e, attraverso la progettazione di opere innovative, favorire un rapporto di stimolazione reciproca, tesa a caratterizzare anche culturalmente il prodotto dell’ artigianato d’ arte. Dal canto suo l’ artigianato puo’ consentire la diffusione ed il collegamento con la vita di tutti i giorni dell’ arte e favorirne l’ introduzione nella societa’, nella cultura e nell’ utilizzo di tecnologie.
A Pomposa (Ferrara), ”Il Museo Pomposiano”. Abbazia di Pomposa. Fino a fine estate. Nell’ antico dormitorio dei frati e’ allestito il Museo Pomposiano, che raccoglie oltre 200 oggetti eterogenei, compresi tra il V e il XIX secolo, provenienti da scavi, restauri, ritrovamenti fortuiti.
A Bologna, ”Davide Minuti”. Galleria Marabini, via Nosadella 45. In mostra saranno esposti Moduli su base polimaterica, che costituiscono una evoluzione delle precedenti opere in pvc di Davide Minuti: elemento comune delle sue due serie di quadri/oggetto e’ l’ impostazione delle immagini, ottenuta mediante fasce policrome orizzontali che si estendono al di sopra e al di sotto di campiture compatte di colore.
A Bologna, ”Georges Lilanga”. Galleria Spazia, via dell’ Inferno 5. Fino al 20 luglio. In concomitanza con l’ enorme successo di critica e di pubblico ottenuto dalla recente Biennale di Dakar in Senegal, interamente dedicata agli artisti piu’ rappresentativi dell’ attuale ricerca estetica africana, la galleria propone una selezione di opere dell’ artista tanzaniano. Tra i lavori in mostra, oltre ai piu’ recenti acrilici, alcuni preziosi inchiostri su pelle di capra dei primi anni Sessanta