Farmacie comunali: azioni in vendita sino a domani

Si concluderà alle ore 16 di domani, venerdì 19 luglio, l’Offerta pubblica di vendita di azioni delle Farmacie comunali di Modena spa. Le azioni in vendita sono 1.198, al prezzo unitario di 2.559,70 euro.

Tutti i cittadini che fossero interessati ad aderire possono rivolgersi, entro la scadenza indicata, presso tutti gli sportelli della banca Popolare dell’Emilia Romagna o del Banco di San Geminiano e San Prospero. Ricordiamo che prima di aderire occorre leggere il prospetto informativo che, oltre presso le banche incaricate del collocamento, è disponibile anche presso l’Ufficio relazioni col pubblico del Comune in piazza Grande (tel. 059-206580) e sul sito internet del Comune all’indirizzo www.comune.modena.it. Va ricordato che le 1.198 azioni rappresentano il 9,584% del capitale sociale di FCM, società costituita il 5 ottobre 2001 tra il Comune di Modena e n. 29 farmacisti, già dipendenti del Settore farmacie del Comune stesso. Nei mesi scorsi il Comune di Modena, mediante procedura ad evidenza pubblica aggiudicata nel dicembre 2001, ha selezionato Pharmacoop S.r.l. quale Partner industriale di FCM; la quota ceduta dal Comune alla Pharmacoop S.r.l. (una società espressione di diverse imprese tra cui Sofinco, Coopconsumatori nordest, Finpar, Coopfond e Farmacie comunali riunite di Reggio Emilia) è pari al 38,904% del capitale sociale di FCM. Il completamento dell’apertura del capitale sociale di FCM passa ora per la cessione di n. 1.198 azioni mediante offerta pubblica di vendita riservata ai dipendenti di FCM, ai dipendenti comunali ed ai cittadini residenti nel Comune di Modena come precisato nella Delibera di Giunta n. 492/2002. Il prezzo di vendita, pari ad euro 2.559,70 (circa 5 milioni delle vecchie lire) ad azione, è stato determinato sulla base del valore del conferimento effettuato dal Comune in sede di costituzione di FCM. A seguito dell’integrale cessione delle azioni in vendita, il Comune di Modena deterrà una partecipazione pari al 50,88%, del capitale sociale di FCM. A seguito di gara di evidenzia pubblica, il Comune di Modena ha selezionato i soggetti che lo hanno assistito nel passaggio dalla gestione in economia delle farmacie comunali alla gestione mediante società per azioni ed alla successiva apertura del capitale sociale della stessa. Come detto le banche che in questi giorni sono incaricate del collocamento, sono la Banca Popolare dell’Emilia Romagna ed il Banco Popolare di Verona e Novara (già Banco S.Geminiano e S.Prospero). I destinatari dell’OPV che intendo acquistare le azioni possono pertanto recarsi presso tali banche che metteranno a disposizione un apposito Prospetto informativo sull’operazione. Il numero massimo di azioni che si può chiedere è di 50 per i residenti nel Comune di Modena e per i dipendenti comunali (pari a 127.985 euro) e di 100 azioni per i dipendenti di FCM (pari a 255.970 euro); il lotto minimo richiedibile è di n. 1 azione. Qualora le richieste per l’acquisto delle azioni dovessero superare il numero di azioni offerte, si procederà al riparto come precisato nel Prospetto informativo. Qualora, al contrario, restassero azioni invendute, Pharmacoop S.r.l. è tenuta all’acquisto delle stesse ai sensi degli accordi perfezionati con il Comune di Modena a conclusione della citata gara ad evidenza pubblica. I destinatari che non intrattengono rapporti con la Banca Popolare dell’Emilia Romagna o con il Banco Popolare di Verona e Novara (banche collocatrici) dovranno versare presso le stesse anticipatamente un importo pari al valore delle quote che intende acquistare oppure aprire un conto corrente; sarà inoltre necessario procedere all’apertura di un deposito titoli sul quale saranno depositate, in caso di assegnazione, le azioni richieste. Tuttavia, una volta perfezionata l’assegnazione delle azioni l’acquirente sarà libero trasferire le azioni presso la banca di propria fiducia. E’ importante precisare che le azioni di FCM non sono e non si prevede che saranno ammesse alla negoziazione sui mercati regolamentati.