GP Francia, 5° titolo mondiale per Schumi, è record

Michael Schumacher è campione del mondo di Formula 1 per la quinta volta. Vincendo oggi il Gran Premio di Francia – la sesta vittoria della sua carriera su questo circuito – il ferrarista ha eguagliato il record che fu dell’argentino Juan Manuel Fangio, che collezionò cinque titoli mondiali negli anni ’50.

Durante la gara sembrava escluso che il pilota tedesco potesse vincere: i commissari avevano infatti penalizzato Schumacher con un giro nella corsia dei box per avere toccato la linea bianca. Invece il ferrarista è riuscito a recuperare nell’ultimo tratto.
Schumacher è il primo pilota che riesce a portare a casa il titolo mondiale con ancora sei gare da disputare.

Delusione per Kimi Raikkonen su McLaren, che ha fatto un errore a quattro giri dalla fine servendo la vittoria su un piatto d’argento al tedesco.
Raikkonen ha così dovuto accontentarsi del secondo posto, seguito dal compagno di scuderia David Coulthard.

Non è invece partito l’altro ferrarista, Rubens Barrichello, per problemi all’auto.

“E’ una cosa che mi ha sopraffatto “, ha detto Schumacher in conferenza stampa dopo la vittoria, parlando dell’emozione per la conquista del titolo, e ha descritto l’ultima parte della corsa come “i cinque peggiori giri della mia vita”.
Il pilota del cavallino rampante ha detto che non aveva pensato di vincere: “Poi c’è stato il mio errore all’uscita dal pit-stop, quando ho toccato la linea bianca, anche se credo si sia trattato più di millimetri che di centimetri. Ma quello che è fatto è fatto, ce l’abbiamo fatta…”.
Il pilota ha ringraziato tutto il team Ferrari – “E’ una squadra incredibile, fortissima, delle persone a cui puoi soltanto voler bene” – e si è congratulato con il secondo classificato: “Kimi ha fatto una gara straordinaria”.

Questa mattina Schumacher era stato il più veloce nel warm-up, ma a conquistare la pole position era stato il colombiano Juan Pablo Montoya su Williams.

Oggi in gara c’erano solo 19 piloti alla partenza invece di 22, dopo che la Arrows non era riuscita a qualificarsi e il pilota italiano della Jordan Giancarlo Fisichella era stato escluso per ragioni mediche in seguito all’incidente di ieri.