Vacanze: risarciti centinaia di turisti per disagi

Oltre 1 milioni e mezzo di vecchie lire a persona per chi rimane bloccato negli aeroporti o nei
porti e anche per le file chilometriche sulle autostrade. Questo il risarcimento che hanno stabilito i giudici di pace presso i quali il Codacons ha fatto causa per i turisti bloccati nell’esodo.

Lo rende noto la stessa associazione a difesa dei
consumatori (Codacons), sottolineando di aver ricevuto centinaia di telefonate di protesta da parte dei cittadini che – a Milano, dopo il blocco dei voli per Rodi e per altre destinazioni, a Civitavecchia per la nave traghetto in fiamme e sulla
Salerno-Reggio Calabria per le file di ore subite – hanno dato mandato agli avvocati dell’associazione per ottenere il giusto risarcimento davanti ai giudici. Secondo il Codacons i giudici di pace ”con una semplice vertenza hanno valutato il valore di
una giornata di vacanza perduto e il disagio e le sofferenze dovute ad ore ed ore di sosta sotto il sole fino a 1 milione e mezzo di vecchie lire per ogni turista”.