Codice strada: entrate in vigore oggi le modifiche

Partono da oggi le novità per la circolazione stradale: scatta l’obbligo dei fari anabbaglianti
sempre accesi per ciclomotori e moto, ma anche per le auto in autostrada e sulle strade extraurbane, l’uso dell’auricolare del telefono cellulare e nome più severe per la guida in stato di ebbrezza.


La legge, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale oggi in
edicola, come previsto entra in vigore da subito. Ecco le nuove norme:

OBBLIGO USO FARI Viene confermato l’obbligo dell’uso dei fari anabbaglianti per ciclomotori e motocicli su qualsiasi strada
anche di giorno. Viene previsto l’obbligo dell’uso dei fari anabbaglianti per tutti i veicoli in circolazione in autostrada o sulle strade extraurbane principali -quelle con caratteristiche simili alle autostrade ed opportunamente
segnalate con segnaletica- anche di giorno. La sanzione prevista per l’inosservanza della norma è di 32 Euro.
USO DEL TELEFONINO CON AURICOLARE è consentito l’uso del telefonino solo auricolare. Ne è vietato l’utilizzo se il conducente ha ridotta capacità uditiva. La sanzione è di 32 Euro.
GUIDA IN STATO DI EBBREZZA Il tasso limite di alcool nel sangue è ridotto a 0,5 grammi/litro. Valori superiori configurano il reato di guida in stato di ebbrezza. E’ prevista un’ammenda da 774 a 2582 Euro e la permanenza domiciliare da 20 a 45 giorni -sostituibile a richiesta dell’imputato con lavoro di pubblica utilità da 1 a 6 mesi-; sospensione della patente da 15 giorni a 3 mesi.
COMPETIZIONI SPORTIVE Lecompetizioni sportive sulle strade hanno una nuova disciplina (art 9 C.d.S.). Sono autorizzate dalle Regioni o dalle province o dai Comuni.Per le competizioni ciclistiche che si svolgono su strade pubbliche deve sempre essere prevista una specifica regolamentazione del traffico -sospensione temporanea della circolazione o chiusura totale della strada-. Le competizioni di regolarità realizzate con veicoli di interesse storico o collezionistico hanno un regime semplificato. Nuovo il reato di organizzazione e di partecipazione a competizioni sportive non autorizzate. E’ previsto l’arresto da uno ad otto mesi ed ammenda da 500 a 5000
Euro, confisca dei veicoli, sospensione della patente di guida da 2 a 6 mesi.
GAREGGIARE IN VELOCITA’ Viene introdotto il reato di gara in velocità con veicoli a motore (art.141 C.d.S.). E’ previsto l’ arresto da uno ad otto mesi e un’ammenda da 500 a 5000 Euro, confisca dei veicoli e sospensione della patente da 2 a 6 mesi. Per essere puniti non è necessario che la gara sia organizzata: basta la condotta anche spontanea con intesa -pure tacita-
durante la circolazione di due o più conducenti.
BASTONE PER I SORDOCIECHI Viene introdotta una nuova segnalazione per distinguere i sordo/ciechi -bastone a strisce bianche e rosse-, imponendo così ai conducenti di arrestarsi per consentire l’attraversamento della strada. Per chi non si ferma è prevista una sanzione di 65 euro.
DISPOSITIVI PER IL CONTROLLO REMOTO Viene confermata la possibilità di utilizzare dispositivi e mezzi tecnici di controllo del traffico ai fini dell’accertamento delle violazioni degli articoli 142 (velocità) e 148 (sorpasso) del
Codice della strada disciplinando i casi nei quali non è più necessaria la contestazione immediata della violazione.