Modena: nuovo manto stradale sulla tangenziale

Si è concluso senza intoppi l’intervento di manutenzione straordinaria della tangenziale nel tratto comunale Pasternak-Carducci, fra lo svincolo n° 9 e il n° 2, per rimediare ai danni causati dal maltempo dell’inverno scorso. Iniziati il 17 luglio scorso, i lavori sono durati in tutto 25 giorni.

La segnaletica orizzontale, invece, verrà completata entro qualche giorno, tempo permettendo. L’intervento si segnala per alcuni caratteri innovativi derivanti da un nuovo materiale impiegato e dalla tecnologia necessaria al suo trattamento. Infatti, per la prima volta sulle strade urbane modenesi è stato usato un materiale basato su bitumi schiumati e cemento, normalmente utilizzato per le autostrade. Esso sostituisce la fondazione tradizionale e lo strato di asfalto che la ricopre, migliorando nettamente tutte le caratteristiche meccaniche e di resistenza all’usura nel tempo. Non solo: i tempi di lavorazione sono stati pressoché dimezzati, con notevole riduzione degli inevitabili disagi alla circolazione veicolare.
La tangenziale resta al centro dell’attenzione e dell’iniziativa dell’Amministrazione comunale anche per l’imminente apertura del tratto già pronto delle complanari, carreggiate che costeggiano la A1 fra l’inizio della Modena-Sassuolo e Cantone del Mugnano. L’Anas sta infatti completando i lavori di sua competenza per l’installazione dei guard rail sul chilometro e mezzo di strada che si allaccia alla rete cittadina con gli svincoli di via Giardini e all’inizio della Modena-Sassuolo.