Sassuolo: controlli a sorpresa in negozi di Braida

Nella mattinata di ieri, Polizia Municipale, Polizia di Stato e Guardia di Finanza di Sassuolo, hanno effettuato due sopralluoghi a sorpresa in altrettanti esercizi commerciali gestiti da cittadini extracomunitari nella zona di Braida.

Nel primo negozio, nel quale la Polizia Municipale non ha rilevato irregolarità di tipo amministrativo, è stato scoperto un extracomunitario addetto alla vendita, privo di permesso di soggiorno: il titolare dell’attività verrà denunciato per sfruttamento di manodopera straniera clandestina. Nel secondo negozio, invece, i gestori tenevano, nel magazzino sottostante, generi alimentari senza la necessaria autorizzazione sanitaria. In entrambi gli esercizi commerciali, i militari della Guardia di Finanza, hanno acquistato elementi utili per successivi sviluppi di polizia tributaria, sia nel comparto specifico del lavoro dipendente che in quello dell’imposizione tributaria in genere. Si tratta di una operazione molto importante, sia per la proficua collaborazione tra forze dell’ordine che per il senso di sicurezza che si infonde nei cittadini con l’importante ruolo di prevenzione e repressione di eventuali azioni illecite. Il dirigente del locale Commissariato sottolinea che questi controlli non rappresentano un caso isolato, ma si ripeteranno in futuro.