Modena: effusioni hard in piscina, denunciato

Un ragazzo di 22 anni e la sua ragazzina di appena 16, sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico.

Bacio dopo bacio, sarebbero passati alle “vie di fatto”, sotto gli occhi di tutti. La passione, infatti, li ha travolti mentre stavano prendendo il sole, in mezzo a tanti altri bagnanti, sul tetto della piscina Dogali. Protagonisti un 22enne e la fidanzatina appena 16enne. Lui deve rispondere di atti osceni in luogo pubblico, lei è stata affidata alla severità dei genitori ma, probabilmente, dovrà vedersela col tribunale dei minori incline ad una punizione rieducativa. Il giovane invece rischia grosso: il reato di atti osceni in luogo pubblico prevede una pena che può andare da 3 mesi a 3 anni con l’aggravante in questo caso dell’età della ragazza.