E’ modenese il pirata omicida di Castelvolturno

E’ un 26enne modenese il giovane che ha investito e ucciso i due dodicenni in scooter a Castelvolturno in provincia di Caserta. Il giovane ha confessato alla polizia di essere scappato in auto dopo l’incidente perché temeva un linciaggio.

E’ originario di Modena ma da alcuni anni risiede a Reggio dove lavora come muratore, N.T., l’automobilista che nella serata di venerdì a Castelvolturno ha travolto ed ucciso due ragazzini dodicenni: Gianluca Di Serio, morto sul colpo, e Luigi Fantasia, spirato ieri dopo due giorni di agonia all’Ospedale San Filippo Neri di Roma, dove lo ha trasportato un elicottero dell’Aereonautica Militare.
I due ragazzi viaggiavano a bordo di un ciclomotore pare senza casco. L’investitore, a 24 ore dall’accaduto, si è presentato spontaneamente al commissariato locale, accompagnato da un avvocato. Gli inquirenti hanno provveduto a denunciarlo a piede libero. Contro di lui pendono le accuse di omissione di soccorso, lesioni e duplice omicidio colposo.