Bologna: fermati S. Petronio, associazione sovversiva

Le cinque persone bloccate durante il servizio di vigilanza alla basilica bolognese di San Petronio,
sono state fermate con l’ accusa di associazione sovversiva con finalità di terrorismo (art.270 bis).


Secondo i Carabinieri di Bologna e la Procura, quando sono stati bloccati dai militari, i cinque stavano facendo un sopralluogo con una videocamera all’ interno della basilica,
probabilmente – secondo le prime valutazioni – in vista di un attentato dimostrativo. Le prove del sopralluogo sarebbero nei filmati e nell’ audio
che ha registrato la voce dei cinque, filmato subito ‘ascoltato’ dai Carabinieri che li hanno bloccati.