Maltempo di nuovo su nord Italia

Un’estate senza tregua. Il maltempo
e’ tornato a far capolino sull’Italia del nord, creando disagi e facendo nuovamente temere un rientro anticipato del solleone. Ma sembra essere pronto a lasciare spazio, tra miglioramenti e schiarite altalenanti, a buone notizie per il week-end.

Salvo improvvisi capricci, infatti, via libera per sabato e domenica ma poi di nuovo piogge e nuvoloni, da lunedi’ prossimo.
Il maltempo sembra quindi vicino ad una schiarita. Secondo le previsioni meteorologiche dell’Aeronautica militare, infatti, il tempo comincera’ a migliorare gia’ da domani, nel corso della giornata, sul settore nord-orientale della penisola. Dopo il ”brutto” che oggi ha interessato in particolare Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, con attenuamenti su Lombardia ed Emilia Romagna, la mattina di domani riservera’ ancora piogge sul nord-est che pian piano abbandoneranno il campo. Qualche nuvola la fara’ da padrone sul resto dell’Italia, con il rischio di isolati piovaschi su Puglia garganica, Molise e le zone interne della Campania.
Un nuovo peggioramento in vista per venerdi’: sole e nuvole si alterneranno soprattutto al nord, dove non manchera’ la possibilita’ di qualche temporale sui rilievi. Non saranno risparmiate neanche le zone interne del sud e il settore tirrenico. L’altalena meteo riserva, poi, il di nuovo ”bello” per sabato e domenica: le previsioni parlano infatti di poco nuvoloso ovunque. Ma durera’ poco. Peggioramento di nuovo da lunedi’, a cominciare dal nord-ovest e poi su tutto il settentrione. Nel pomeriggio precipitazioni anche al centro, da martedi’ anche al sud.
Meglio prepararsi ad approfittarne subito, dunque.
Intanto il maltempo, oggi, si e’ fatto sentire soprattutto sulla Lombardia. Nella notte, un nubifragio con forti raffiche di vento si e’ abbattuto nel bresciano, colpendo con particolare violenza i comuni di Calvisano e Carpenedolo. Qui una ragazza e’ rimasta ferita a causa di uno smottamento (acqua e terreno hanno invaso tre abitazioni). In tutto, sono state allagate una trentina di case. Le forti piogge e gli allagamenti hanno inoltre creato una serie di disagi e rallentamenti alla circolazione. A Milano due auto sono rimaste bloccate nell’acqua alta in corrispondenza di due sottopassi.