Clima: studiosi prevedono effetto serra ”irreversibile”

Un effetto serra ”irreversibile”, destinato a durare molto più a lungo di quanto si potesse immaginare fino a pochi decenni fa. E’ questo lo scenario,
considerato tra i più realistici, indicato in una ricerca pubblicata domani su Science.


Il gruppo di climatologi dell’università belga di Lovanio ritiene che ci siano tutti gli elementi per immaginare, nel prossimo futuro, una Terra destinata a diventare sempre più calda, senza la speranza di un cambiamento del clima verso
temperature più basse. Una conclusione, questa, che sovverte completamente le grandi attese di una nuova era glaciale che si erano fatte strada
all’inizio degli anni ’70. Era infatti il 1972 quando, si decise di confrontare i dati sul clima delle ultime due ere ”calde” comparse nell’intervallo tra una glaciazione e l’altra (interglaciali). Sulla base di quei dati emerse che l’arrivo di una nuova era glaciale sarebbe stato imminente, a meno che
l’uomo non fosse intervenuto a modificare con la sua attività clima e temperatura. Adesso, a 30 anni di distanza, i climatologi ritengono che l’attesa imminente di un’era glaciale debba andare delusa. Le nuove conoscenze accumulate in questo periodo hanno indubbiamente consentito una maggiore comprensione dei fattori che governano l’evoluzione del clima globale, compreso il
riscaldamento dovuto all’effetto serra. L’attuale periodo interglaciale sta proseguendo ormai da
10.000 anni. Quanto durerà ancora? Secondo gli studiosi è molto probabilmente destinato a durare molto a lungo. E non èimpossibile, affermano, che uno dei più realistici scenari relativi al clima futuro preveda ”un effetto serra irreversibile”.