Modena: sparano alle prostitute con armi giocattolo

Armati di fucile mitragliatore e pistola a molla, due diciannovenni reggiani hanno raggiunto ieri notte la Bruciata, località alle porte di Modena, e hanno sparato proiettili di gomma alle prostitute della zona. Una di loro, ferita ad un braccio, è stata trasportata in ambulanza al Policlinico, dove è stata medicata per le abrasioni riportate.


In seguito al racconto della giovane straniera, in questura è scattato subito l’allarme e diverse pattuglie del 113, grazie anche alla descrizione fornita dalla prostituta ferita, si sono messe sulle tracce dei due uomini, poi intercettati sulla via Emilia, poco prima di Reggio. Si tratta di due 19enni residenti a Scandiano (Reggio Emilia): T. C., nato a Modena, e M. B. I due giovani sono stati trovati in possesso di tre coltelli a serramanico e di una simil placca del Ministero della difesa, oltre che delle armi utilizzate per sparare alle straniere. I diciannovenni sono stati denunciati per porto abusivo di armi, possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere, procurato allarme, minacce e lesioni personali.