Infermieri: 40 borse di studio per i modenesi

Hanno tempo fino a lunedì 30 settembre i modenesi che, iscritti per la prima volta al corso di laurea in Infermieristica all’Università di Modena e Reggio, vogliono richiedere una delle 40 borse di studio da 516 euro (un milione di vecchie lire) proposte dalla Provincia di Modena con l’obiettivo di incentivare la formazione di nuovi infermieri, ma anche di ridurre il “turn over” legando maggiormente queste professionalità ai territori di residenza.

L’iniziativa si volge nell’ambito del Patto per fronteggiare la carenza di figure professionali infermieristiche e socio-sanitarie che prevede anche interventi nel campo della formazione professionale e per la ricerca e l’integrazione di personale proveniente dall’estero.
Moduli e informazioni sono disponibili alla scuola di laurea in Infermieristica (via Campi 213 a Modena) e all’unità Politiche sociali e delle famiglie della Provincia (viale Barozzi 340 a Modena, tel. 059/209.452 – 209.571) oppure su internet: www.provincia.modena.it
Oltre all’iscrizione al corso di laurea in Infermieristica (quest’anno 250 posti e anche la possibilità di un corso serale per 30 persone) è necessario essere residente in provincia da almeno tre anni.
Le 40 borse di studio, che saranno assegnate per merito sulla base dei risultati del primo semestre e solo a chi avrà sostenuto tutti gli esami, sono ripartite nei diversi distretti sanitari: nove a Modena, cinque a Carpi, sette a Sassuolo (due per l’area della comunità montana Modena Ovest), cinque a Mirandola, cinque a Pavullo, sei a Vignola (due delle quali per l’area della comunità montana Modena Est), tre a Castelfranco.