Formula 1: test Monza, Ralf Schumacher brucia Schumi

Sono proseguite per tutta la giornata, su un asfalto finalmente asciutto, le prove sul circuito di Monza in preparazione del gran premio d’Italia. E, sorpresa,
il miglior tempo è stato ottenuto dalla BMW-Williams di Ralf Schumacher, che nel migliore dei suoi 39 giri, ha fatto fermare i cronometri su 1’24”201, di appena 47 millesimi più veloce
del fratello Michael (1’24”248), secondo i tempi forniti dalla Ferrari.


Schumi peraltro ha sviluppato un programma diverso rispetto a quello del fratello, concentrandosi su alcune novità, sia in area motore, sia in area aerodinamica, sia sulle gomme -provati nel corso della giornata tutti i tre tipi di pneumatici- e portando a termine ben 102 giri. La F2002 è stata tra le monoposto presenti quella che ha girato di più. Il terzo tempo, 1’24”560, lo ha segnato Pedro De la Rosa (Jaguar), quarto Panis (Bar), quinto Genè con l’altra BMW-Williams, solo settimo David Coulthard con la McLaren/Mercedes.
Nessun episodio di rilievo da segnalare tranne due cedimenti del motore: quello della Bar Honda di Villeneuve, che si è rotto in mattinata all’altezza della Prima Variante; e quello della BMW-Williams di Marc Genè, che ha ceduto nel pomeriggio
proprio davanti alle tribune della dirittura d’arrivo.
Domani le prove proseguono con tutte le scuderie. Per la Ferrari scende in pista Rubens Barrichello. Oggi presenti in circuito almeno 4.000 persone.