Modena: torna ‘Bimbalbero’, 1676 alberi per i nati nel 2001

Questo pomeriggio, dalle ore 16.00 al Parco Torrazzi ingresso via Nonantolana-via Bolivia a Modena, torna l’ormai tradizionale appuntamento con Bimbalbero, l’iniziativa promossa dall’Assessorato all’ambiente del Comune di Modena, con la quale si festeggia il fatto che per ogni bambino nato o adottato nel corso dell’anno -in questo caso del 2001-, viene piantato un nuovo albero.

Il gesto diventa così l’occasione per collegare un lieto evento come l’arrivo di un bambino, a un concreto impegno per l’ambiente. Si vogliono così sensibilizzare tutti, cittadini e amministratori, sul tema della qualità dell’ambiente e più complessivamente sulla qualità della vita, per garantire inoltre un futuro ai nostri figli in una città sempre più verde. La festa di Bimbalbero (che prevede momenti di animazione e divertimento ed alla quale saranno presenti il sindaco Giuliano Barbolini e l’assessore all’ambiente Mauro Tesauro) quest’anno prevede una novità. Infatti i boschetti dedicati ai 1676 bambini nati o adottati nel 2001, non sono ancora pronti, poiché saranno non più nel parco Torrazzi stesso, ma sorgeranno in apposite aree poste nei pressi dell’intersezione tra via Divisione Acqui, via Indipendenza, via Mozart e la Tangenziale (la superficie a bosco di queste aree sarà di 36.253 metri quadrati e saranno utilizzati 300 aceri, 300 ciliegi, 300 frassini, 300 carpini, 114 gelsi, 300 querce e 62 tigli per un totale di 1676 piante). In attesa di poter sistemare gli alberi nel loro luogo definitivo, l’appuntamento è, per domenica 15, presso il vivaio del Parco Torrazzi, nel cui spazio si potrà comunque mettere a dimora l’albero prescelto, apponendovi un cartellino di riconoscimento col nome del bambino (ricordiamo che al parco Torrazzi sono già piantate le migliaia di alberi dei bambini nati tra il 1995 e il 2000). Per individuare il vivaio, all’ingresso del parco Torrazzi, saranno presenti addetti del Comune. Ricordiamo che il parco Torrazzi fa parte di un grande progetto. Complessivamente l’area interessata coinvolge circa 10.000.000 metri quadrati, comprende aree a prato, ciclabili, filari alberati, siepi e, in particolare 98 ettari di parco e bosco di cui una parte di oltre 500 mila metri quadrati già realizzata. “A Modena oggi – spiega l’assessore all’ambiente Mauro Tesauro – esistono oltre 30,8 metri quadrati di verde per ogni abitante, ed in città c’è un numero complessivo di oltre 115.000 alberi. La superficie verde complessiva, dai 3 milioni e 200 mila metri quadrati del 1995, a fine 2001 era salita a quota 5 milioni 488 mila metri quadrati. Si tratta di uno sforzo di espansione costante, che continuerà anche nel futuro.