Reggio E: salvata dal suicidio grazie un Sms sbagliato

Adesso anche un Sms ti allunga la vita, soprattutto se sbagli il numero da chiamare. Ne sa qualcosa una donna di 42 anni di Reggio, che lunedì sera in un momento di sconforto aveva deciso di buttarsi dalla finestra del suo appartamento, all’ottavo piano.

Prima, però, ha inviato un messaggio via Sms col cellulare a una persona cara. Ha sbagliato numero, componendo quello del telefonino di un funzionario di polizia di Varese, che ha subito messo in moto la macchina dei soccorsi e ha salvato la poveretta. “Finalmente ho trovato il coraggio, mi butto dall’ottavo piano”. Questo il testo del messaggino, finito per errore sul display del telefonino dell’ispettore. L’uomo si è messo in contatto telefonico con la poveretta, cercando di convincerla a desistere, ma quando questa si è resa conto di parlare con la persona sbagliata, ha subito interrotto la comunicazione. Il funzionario di polizia non si è dato per vinto e tramite il numero di cellulare ha condotto rapidi accertamenti ed è risalito immediatamente all’identità della donna, appurando che abitava a Reggio. Ha avvisato quindi i colleghi reggiani che si sono precipitati nella casa indicata. Qui hanno trovato la donna affranta e in lacrime, ma salva.