Modena FC in maxi schermo? Quasi impossibile

Per ora, niente maxi schermo in piazza per il Modena Fc. Lo ha ribadito l’assessore allo sport del Comune di Modena, Raffaele Candini, rispondendo ieri in aula ad una interrogazione del capogruppo dell’Udeur, Antonio Maienza.

Di fronte al tutto esaurito in abbonamenti dello stadio, chiedeva Maienza, non vale forse la pena di valutare se non sia utile ed opportuno, in occasione di partite importanti, chiedere alle autorità preposte la diretta televisiva installando un maxi schermo in Piazza Grande?. Pur apprezzando la sollecitazione, certamente dettata da un dato oggettivo fatto di tifosi che non hanno potuto trovare posto allo stadio in occasione della recente gara con il Milan, Candini non ha nascosto le difficoltà che tale soluzione racchiude. Innanzitutto i costi. Per ogni domenica vanno considerati almeno 20 milioni di spesa. Poi, c’è il problema dei diritti, difficilmente acquisibili e comunque costosissimi e in netto contrasto con quelli dei tanti esercizi pubblici che a pagamento hanno attivato gli abbonamenti. Infine, vanno considerato gli aspetti legati all’ordine pubblico così come quelli posti dalle sfide climatiche. Come Comune, invece, ha poi aggiunto Candini, crediamo possibile fin da ora attivare via internet una sorta di elenco dei luoghi pubblici dove è possibile assistere in diretta tv alle gare del Modena. Infine l’assessore Candini ha risposto alla proposta avanzata da Maienza di prevedere, in occasione del rinnovo della convenzione tra Comune e Modena Fc, una soluzione organizzativa tale da garantire un numero minimo di biglietti per ogni settore da destinare agli sportelli, anche in presenza di una domanda di abbonamenti da tutto esaurito. In futuro – ha detto Candini – non escludo si possa valutare insieme al Modena Fc il problema. Credo, tuttavia, che dal prossimo anno sia più facile affrontare il problema anche perché, ultimati i lavori di ampliamento dello stadio, potremo contare su 20 mila posti, 3000 in più degli attuali.