Modena ricorda la figura di Raimondo Montecuccoli

La figura di Raimondo Montecuccoli, il celebre condottiero imperiale, nato nel castello di Montecuccolo di Pavullo nel 1609, sarà al centro di un convegno di studi in programma venerdì 4 ottobre (al mattino fino alle 12,30) nell’Accademia militare di Modena e sabato 5 a Pavullo (dalle 9 alle 17 nel cinema teatro Mac Mazzieri).


L’iniziativa è promossa dalla Provincia di Modena, il Comune di Pavullo con la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.
Interverranno al convegno studiosi e ricercatori tra cui Franco Cardini, docente dell’Università di Firenze, esperto di rapporti tra occidente e mondo musulmano e esperto dell’immagine dell’Islam in occidente che parlerà (venerdì 4) delle vicende stitiche e belliche legate alla guerra che il celebre condottiero condusse contro i turchi. Montecuccoli, infatti, divenne personaggio di spicco della politica europea dopo aver sconfitto, nel 1664, in Ungheria l’esercito turco che si era spinto fino alle porte dell’occidente. Celebre per la sua abilità strategica sui campi di battaglia, fu anche un lucido studioso di economia applicata alla guerra. A Montecuccoli si deve, infatti, l’elaborazione delle prime basi di una moderna teoria strategica dove la guerra non serviva più ad annientare il “nemico” ideologico o religioso, ma diventa uno strumento per regolare le controversie internazionali con il supporto della diplomazia con l’obiettivo di garantire la stabilità politica in una Europa cristiana lacerata dall’eresia luterana e dall’avanzata dell’islam. La giornata di studi di venerdì 4 sarà dedicata soprattutto alla vicende storiche e politiche dell’Europa del ‘600, alla figura di Montecuccoli diplomatico e alla rivisitazione critica delle sue opere. Nel pomeriggio i lavori si trasferiscono a Pavullo in piazza Montecuccoli (ore 16,45) dove sarà scoperta una lapide ricordo poi nella vicina pieve di Renno (ore 18) dove si svolgerà un concerto barocco. Sabato 5 il convegno si concentrerà soprattutto sui rapporti tra Montecuccoli e il Frignano, sua terra d’origine, e si concluderanno con l’inaugurazione di una mostra al Palazzo Ducale di Pavullo (ore 17,30) dedicata a Raimondo Montecuccoli.