Cersaie: record di stranieri

Sempre più internazionale. Questa è la caratteristica saliente di Cersaie, la manifestazione della ceramica per edilizia e dell’arredobagno più importante al mondo che ha concluso la 20ª edizione con il nuovo record di visitatori esteri, 25.282 operatori.


In termini complessivi, Cersaie 2002, a BolognaFiere, ha registrato 99.950 visitatori (+1% rispetto all’edizione precedente), dei quali 74.668 italiani, fra cui 67.844 operatori professionali. Fortissima, come tradizione, l’attenzione dei media di tutto il mondo durante tutti i sei giorni della manifestazione. L’Assopiastrelle, presieduta da Sergio Sassi (nella foto) sottolinea che a Cersaie 2002 si sono accreditati ben 545 giornalisti, dei quali 301 italiani e 244 esteri . «Dati che confermano Cersaie come il luogo di incontro privilegiato tra il mondo della produzione, quello della distribuzione, dei professionisti delle costruzioni e degli operatori di tutti i continenti», si legge in una nota.
Grande interesse hanno rivestito gli eventi in calendario, a partire da Impresa, Stato, mercato: realizzare il cambiamento, il convegno inaugurale con il ministro alle attività produttive Antonio Marzano. Appuntamento al prossimo Cersaie, sempre a Bologna, dal 30 settembre al 5 ottobre 2003.