F1: GP Giappone, 50esima pole position carriera per Schumi

Ennesima prova di forza delle Ferrari nelle qualifiche del Gran premio del Giappone in programma domani sul circuito di Suzuka, ultima prova del Mondiale di Formula Uno stravinto dal team di Maranello.

Michael Schumacher ha conquistato la cinquantesima ‘pole position’ della sua carriera, mettendo una seria ipoteca sulla gara di domani, 53 giri da compiere sul circuito di Suzuka, in Giappone, ultima prova della stagione per il Campionato Mondiale di Formula Uno automobilistica. Le Ferrari F2002 hanno conquistato la solita doppieta e partiranno appaiate (il brasiliano Rubens Barrichello è stato infatti distaccato di 4 decime di secondi). Subito dietro, partiranno le due McLaren di David Coulthard e Kimi Raikkonen (con un ritardo rispettivamente di 0”771 e 0”880), dinanzi alle Williams del fratello minore del campione tedesco, Ralf, e di Juan Pablo Montoya. Ma le prove di qualificazioni sono state animate da uno spaventoso incidente occorso al britannico Annan McNish, su Toyota TF102. Il pilota è uscito miracolosamente indenne dallo schianto della sua autovettura finita contro il guard rail della pista nel punto più veloce del circuito. McNish è comunque riuscito a uscire da solo dall’abitacolo, praticamente l’unica parte rimasta intatta della vettura, per il resto polverizzata. Ma le prove sono state sospese per oltre un’ora in modo da consentire ai tecnici di riparare le protezioni distrutte.