Latitante sardo arrestato sull’appennino

Mario Tegas è stato arrestato la notte scorsa dai carabinieri di Pesaro.
L’uomo, latitante sardo, è un presunto membro dell’organizzazione criminale capeggiata da Mario Moro, implicato nel sequestro Soffiantini e nell’uccisione dell’ispettore dei Nocs Samuele Donatoni. Tegas era ricercato per numerose rapine in Emilia-Romagna e nelle Marche ed è stato fermato sull’appennino modenese.

Le indagini che hanno portato alla sua cattura hanno anche consentito di scoprire gli autori del sequestro-lampo di un quindicenne, avvenuto nel Nuorese lo scorso 4 ottobre.