Pomeriggio con la musica d’organo nel Duomo di Modena

Il ballo del Granduca, eseguito per la prima volta a Firenze nel 1589 in occasione delle nozze tra Ferdinando I dè Medici e Cristina di Lorena, aprirà il concerto dell’organista fiorentino Vincenzo Ninci, in programma questo pomeriggio alle ore 15,30 nel Duomo di Modena. L’ingresso è gratuito.

Il ballo, composto da Emilio dè Cavalieri, divenne celebre in tutta Europa anche con il nome di “aria di Fiorenza”; nel concerto modenese sarà eseguita la trascrizione per organo composta dal musicista fiammingo Jan Sweelinck. Il repertorio del concerto prosegue con un corale che Cesar Franck compose alla fine dell’800 in omaggio a Bach e brani dei compositori francesi del ‘900 Louis Vierne e Joseph Bonnet. Organizzata dalla Cappella musicale del Duomo di Modena in collaborazione con la Provincia, la rassegna prosegue domenica 20 ottobre con il concerto di Francesco Tasini e si concluderà domenica 27 ottobre con l’esibizione di Daniel Chorzempa. Insegnante d’organo al conservatorio di Ferrara, Ninci ha partecipato alle più importanti rassegne d’organo europee e di recente ha inciso il primo cd monografico dedicato all’opera di Bonnet.