Sassuolo: piromane agì per 2 multe

Avrebbe appiccato il fuoco spinto dalla rabbia per un paio di multe elevate a suo carico dalla polizia municipale. E’ stato identificato e iscritto nel registro degli indagati con l’ accusa di incendio doloso il presunto piromane che la notte del 5 ottobre avrebbe incendiato cinque automezzi di proprieta’ del Comune di Sassuolo.

Secondo gli agenti di polizia del commissariato di Sassuolo, titolari dell’indagine, il responsabile sarebbe un 35enne di origine meridionale, residente a Sassuolo.
Durante la perquisizione nella sua abitazione gli agenti del commissariato hanno trovato alcune taniche contenenti liquido infiammabile del tutto simili a quelle abbandonate sul luogo dell’incendio e un paio di scarpe da trekking con la suola a carrarmato che corrisponderebbe all’impronta lasciata dal piromane nel pressi dell’ edificio comunale dove erano parcheggiati i mezzi distrutti. L’uomo, per il momento, e’ iscritto nel registro degli indagati. Il pubblico ministero della Procura di Modena Mirko Margiocco ha chiesto una perizia tecnica sul materiale sequestrato dai poliziotti.