Turismo: l’Appennino punta su circoli, scuole, gruppi sportivi

Le stazioni sciistiche del Cimone puntano anche sul turismo organizzato di scuole, circoli dopolavoristici e gruppi organizzati. Per cercare nuovi turisti in questo segmento di mercato l’Unione Appennino e verde, l’ente di promozione composto da enti locali e società d’area, ha realizzato un tour di incontri in tutta Italia che si concluderà oggi ad Ancona.


Si tratta di serate promozionali alle quali gli operatori di tutta la regione presentano i pacchetti turistici invernali ed estivi in montagna, con uno spazio particolare per le stazioni sciistiche del Cimone, le più importanti di tutto l’Appennino, e dello sci di fondo a Frassinoro. “Abbiamo riscontrato un grande interesse – afferma Mario Lugli, assessore provinciale al Turismo e presidente dell’Unione – per la qualità dei servizi che la montagna modenese può offrire. Un segnale positivo che arriva da un segmento di mercato in crescita e al quale puntiamo”. Le precedenti serate si sono svolte, nelle scorse settimane, nelle principali località italiane tra cui Roma, Milano, Perugina, Verona, Brescia e Padova.