Memorial Ferrari: pettorali abusivi

Truffa di podisti alla maratona ”Memorial Ferrari” di Modena. Circa 200 maratoneti hanno infatti partecipato alla gara indossando pettorali riciclati dall’anno precedente, per non pagare la tassa di iscrizione per la corsa e violando le regole della Fidal e della Iaaf.


Gli organizzatori hanno fatto sapere di essere in possesso delle foto e dei nomi di tutti i maratoneti ‘abusivi’ che hanno corso lo scorso 6 ottobre e che si riservano di pubblicizzare e utilizzare questi materiali per eventuali azioni legali.

Molti dei maratoneti abusivi avevano anche usufruito dei pulman che da Carpi portavano gli sportivi a Maranello per la partenza.
Inoltre molti maratoneti hanno corso in due la gara usando lo stesso pettorale, prima o dopo il controllo a meta’ gara. Tutto cio’ ha prodotto una classifica alterata, con tempi non veritieri ed in molti hanno rubato le postazioni a chi ha corso regolarmente.
In particolare, circa venti maratoneti abusivi hanno usato il pettorale di anni precedenti tagliando cosi’ il traguardo, mentre altri hanno addirittura tentato di ritirare il premio.

Da un attento screening dei maratoneti abusivi si e’ potuto verificare, infine, che la maggior parte sono modenesi e tra loro molte donne.