Sciopero venerdì: Cisl denuncia comportamenti antisindacali

La Cisl di Modena rispetto allo sciopero indetto dalla Cgil per il 18 ottobre dice che: “Esiste il diritto allo sciopero, ma anche quello di lavorare se non si condivide uno sciopero: in certi comuni modenesi questo secondo diritto è violato in modo subdolo”. In queste ore al sindacato modenese -secondo una nota dello stesso sindacato- “arrivano segnalazioni di comportamenti poco ortodossi adottati da alcune amministrazioni comunali”.

“In particolare a Carpi un volantino, stampato su carta intestata del Comune e indicante le modalità di partenza dei pullman per la manifestazione Cgil in programma venerdì mattina in Piazza Grande a Modena, è stato affisso accanto all’ orologio marcatempo dei Servizi sociali. Lo stesso volantino è stato spedito per e-mail a tutti i dipendenti comunali attraverso la rete Intranet”. Al comune di Concordia una dipendente iscritta alla Cisl – precisa ancora la nota – del sindacato è stata messa in ferie nella giornata di venerdì perché sarebbe l’unica a presentarsi al lavoro nel suo ufficio. Altre segnalazioni sono oggetto di verirfica da parte della Cisl, “che non esclude di presentare denunce di fronte ai casi più eclatanti di comportamenti antisindacali”.