Calcio: Modena, Sculli ‘spero di aver tenuto un gol per il Parma’

Tre gol in serie A in appena quattro partite, 3 con l’ Under 21 in 2, Giuseppe Sculli spera ”di averne tenuto almeno uno per la sfida con il Parma”. Sarà
il giovane attaccante uno degli uomini più attesi nella sfida di domani sera allo stadio ‘Braglia’ quando nel posticipo della serie A il Modena ospiterà i gialloblù, in un derby che torna dopo 14 anni.


E dopo gli exploit con la maglia azzurra, il giovane
attaccante torna con la maglia dei canarini, nella speranza di confermarsi. ”Da martedì sera – ha detto Sculli – da quando è finita la mia breve parentesi con la nazionale, ho pensato solo
al Modena e alla prossima partita con il Parma. Prima di questa sosta non abbiamo dimenticato di aver perso immeritatamente a Verona con il Chievo. E anche se sono passate due settimane, la
rabbia c’è e speriamo di raccogliere un risultato positivo per proseguire sulla buona strada e dimenticare quell’ incidente di percorso”. A distanza, dovrà confrontarsi con l’ attacco dei ducali: ”Il Parma è un’ ottima squadra che esprime anche un buon calcio – ha continuato Sculli – Mutu, Adriano oltre a Nakata formano un reparto offensivo decisamente tra i più forti di tutta la serie A. Non mi sento di lanciare sfide particolari,
personalmente è un ottimo momento, e immagino che anche gli avversari mi riserveranno qualche marcatura speciale ma, come dicono anche i miei compagni, spero di aver tenuto anche qualche
gol, almeno uno, per questa sfida”. De Biasi, recuperato Mauri leggermente acciaccato,
confermerà la formazione delle ultime settimane con la coppia Fabbrini-Sculli in attacco. Probabile una difesa a quattro con l’ esterno Balestri chiamato a compiti anche di copertura. I
botteghini del ‘Braglia’ resteranno chiusi perchè tutti i biglietti per i modenesi sono già venduti in abbonamento. Il settore riservato al Parma può ospitare 3.600 spettatori, ma probabilmente non sarà esaurito. Notevole il numero di agenti e
carabinieri che saranno impegnati, per un derby giudicato ad alto rischio.