Emergency e Medici senza frontiere in municipio a Modena

Sarà una occasione per parlare della situazione in Afganistan, dei drammatici problemi che vive la popolazione civile di quel paese ed in particolare i bambini. Ma anche una occasione di concreta solidarietà con la consegna dei fondi raccolti a favore di due associazioni come Medici Senza Frontiere ed Emergency. E’ quanto avverrà domattina, presso la Sala consiliare del Municipio a Modena.

Da una parte ci saranno oltre cento ragazzi in rappresentanza di quinte classi delle scuole elementari Giovanni XXIII, Cittadella, De Amicis e di classi seconde e terze delle scuole medie Cavour e Ferraris. A discutere con loro saranno il sindaco Giuliano Barbolini, Mauro Tricarico di Emergency, Angelo Rusconi di Medici Senza Frontiere e Gualtiero Harrison antropologo dell’Università di Modena che si è occupato dei problemi dell’infanzia nei paesi in guerra. I rappresentanti di Medici Senza Frontiere ed Emergency parleranno della situazione attuale in Afghanistan e racconteranno le attività di aiuto alla popolazione svolte in questi mesi della rispettive associazioni. Ovviamente saranno poi i ragazzi a stimolare la discussione con le loro domande, partendo anche dal lavoro fatto in classe su questi temi. L’appuntamento di mercoledì segna anche la conclusione di una raccolta di fondi che il Comune di Modena aveva promosso nei mesi scorsi, assieme alle scuole cittadine e destinata a sostenere il lavoro umanitario proprio di Emergency e Medici Senza Frontiere. Il Comune ha anche stanziato direttamente dei fondi per questa iniziativa sulla base di quanto deliberato dal Consiglio comunale nel corso della discussione sul bilancio preventivo 2002. Ad ognuna delle due associazioni andrà così un assegno di 14.642 euro.