Sassuolo: da stasera incontri sulla bioetica

L’iniziativa è proposta dall’Associazione per le famiglie, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Sassuolo, il Comune, il Consultorio di Sassuolo, Bios-Movimento per la vita di Bologna, Movimento per la vita, l’Associazione “Comunità Papa Giovanni XXIII”, il gruppo di giovani Universitari di Modena “Laboratorio della Fede” . Gli “Incontri sulla bioetica” avranno luogo il 24/25/26 ottobre 2002.


Il tema degli incontri: la procreazione e l’interruzione volontaria di gravidanza, con le problematiche ad esse connesse, affrontate da un punto di vista medico, giuridico, filosofico ed etico. Scopo di questa iniziativa è, in primis, la ricerca di soluzioni tese verso l’ideale di una civiltà più umana possibile e caratterizzata da un pensiero forte, il cui punto cardine sia il rispetto per la dignità dell’uomo e per la sua libertà di pensiero e parola. L’intento è riflettere sulla bioetica, problematica che sembra interessare molte delle scelte più concrete riguardo la vita e che pone interrogativi esistenziali. Altro obiettivo è risvegliare interesse e domande, cercando di allontanare ogni motivo di indifferenza e di ignoranza, con particolare attenzione per i più giovani a proposito della vita nascente, l’interruzione di gravidanza e la fecondazione artificiale. Gli incontri costituiscono poi un’occasione inedita per le modalità con cui si svolgono: una Tavola Rotonda dove sono previsti brevi interventi dei relatori a proposito degli argomenti segnalati che siano ‘spunto’ per domande e interventi dal pubblico presente. Gli incontri sono motivo di incontro e scambio esperienziale di diverse realtà, ciò costituisce ragione di interscambio di ricchezze reciproche ed, in prospettiva, una possibile sintonia per una collaborazione sul territorio per una migliore applicazione della L. 194/78 e non solo.