Modena: parte con tigli/robinie la raccolta delle foglie

Si parte da tigli e robinie. Si proseguirà con i celtis per chiudere, in primavera, con i platani. Meta quest’anno ha avviato in anticipo la raccolta delle foglie. A causa delle condizioni atmosferiche, infatti, il 22 ottobre scorso l’intervento è già stato iniziato lungo le strade, piste ciclabili ed aree verdi pubbliche.

L’attività, che prosegue fino alla primavera, l’anno scorso aveva portato alla raccolta di 1.300 tonnellate di foglie. Per svolgere il servizio, Meta utilizza sul verde pubblico autospazzatrici meccaniche ed aspirafoglie: appositi mezzi dotati di un grosso tubo col quale è possibile aspirare fogliame, terriccio e polvere. I privati possono invece conferire nelle isole ecologiche le foglie raccolte nei propri giardini. Poiché si tratta di rifiuti vegetali, quindi riutilizzabili, le foglie sono avviate agli impianti di compostaggio per essere trasformate in fertilizzante naturale.