Incontro per la Modena-Sassuolo tra Anas ed espropriati

Si è tenuto lunedì mattina, negli uffici comunali di Sassuolo, un incontro fra i responsabili Anas, per la realizzazione del quarto stralcio della Modena-Sassuolo, e numerosi dei proprietari privati ed aziende che hanno inoltrato ricorso contro le procedure di esproprio, attivate lungo il tracciato.
Erano presenti anche rappresentanti dei Comuni di Sassuolo e Fiorano, e l’assessore provinciale alla viabilità e trasporti.


Scopo dell’incontro era quello di ricercare modalità di accordo ed intesa fra le parti, che consentano di semplificare ed accelerare l’iter per l’acquisizione dei terreni da parte di Anas e, allo stesso tempo, arrivino a soddisfare le esigenze dei ricorrenti. Una soluzione amichevole del resto gioverebbe evidentemente sia a chi deve eseguire i lavori che ai proprietari, evitando di impegnare le parti in una procedura più lunga e complessa. Un aspetto che molti dei presenti hanno effettivamente colto, manifestando disponibilità. I rappresentanti dei Comuni hanno assunto quindi un ruolo di mediazione ed hanno cercato di conciliare le diverse esigenze, provando ad individuare soluzioni alla fine vantaggiose per tutti. Dopo questo incontro proseguiranno i contatti diretti fra l’Anas ed i proprietari alla ricerca delle soluzioni. Il Sindaco di Sassuolo, Laura Tosi, ha chiesto ed ottenuto un prossimo e ravvicinato incontro con Anas, per fare il punto sull’andamento dei lavori del terzo stralcio, tenuto sotto controllo ormai da circa un anno da parte delle amministrazioni locali.