Reggio E.: aggredita da pitbull rischia di rimanere sfregiata

Una giovane di 33 anni è stata aggredita da un pitbull che l’ha azzannata al viso staccandole un pezzo di labbro. L.S, di Rubiera, in provincia di Reggio Emilia, rischia di rimanere sfregiata per sempre.

E’ successo domenica pomeriggio in un parco pubblico di Rubiera, vicino al campo sportivo, dove la ragazza stava facendo jogging insieme a un’amica. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il cane prima l’ha inseguita, poi le si è avventato contro azzannandola al volto finché il padrone, subito accorso, non gliel’ha strappato di dosso.
La ragazza è stata soccorsa e trasportata da un’ ambulanza del 118 all’ospedale Maggiore di Parma e ricoverata nel reparto di Chirurgia plastica, dove ieri mattina è stata operata per scongiurare lesioni permanenti. In attesa che la Usl decida se sopprimere il cane o toglierlo al padrone, è stato denunciato per lesioni il fratello del proprietario, C.P., di 25 anni, che domenica aveva il pitbull con sé.