Farmaci: parte il nuovo prontuario, arriva lista unica

Stop alle differenze regionali sui rimborsi di alcuni farmaci soggetti a ticket: entra in vigore oggi una prima parte del prontuario unico nazionale nel quale sono presenti due sole fasce la A, gratuita, e la C con prezzo a carico del cittadino.

Spariscono infatti la B1 e la B2 che comprendevano medicinali con gradi di differente partecipazione da parte dei cittadini di nelle varie Regioni. Una seconda parte del nuovo prontuario, che entrerà in vigore di fatto tra un paio di mesi, è prevista dal provvedimento ministeriale del 27 settembre scorso, che introduce i nuovi prezzi secondo il criterio del costo-efficacia di alcune classi di medicinali ritenuti troppo costosi. Il ministero ha fissato per questi alcuni livelli di prezzo (cut off) ai quali le aziende dovranno entro 15 giorni aderire o meno, pena la fuoriscita dal rimborso da parte del servizio sanitario. In attesa dunque dell’intero prontuario che vedrà la luce a fine anno, da domani diventano gratuite ( andando ad ingrossare la fascia A) 179 confezioni che erano nella fascia B1 e così anche 187 confezioni che stavano nella B2. Vanno invece a totale pagamento del cittadino (fascia C) 147 confezioni. Da oggi sono anche in vigore le nuove note della commissione unica del farmaco che regolano la prescrizione di alcuni medicinali a base di antinfiammatori e cortisonici. Dal provvedimento di riclassificazione dei farmaci si attende un risparmio sulla spesa farmaceutica di circa 410 milioni di euro, mentre dal secondo delle note 140 milioni di euro.