E’ il traffico problema ambientale principale per italiani

E’ il traffico il problema principale degli italiani rispetto alla zona in cui abitano: viene segnalato dal 47,6% delle famiglie intervistate nell’indagine multiscopo ‘Aspetti della vita quotidiana’, contenuta nell’Annuario statistico 2002 dell’Istat.
In Emilia-Romagna lo è per il 46% delle famiglie.

Dopo il traffico, a preoccupare le famiglie italiane e’ l’impossibilita’ di bere acqua di rubinetto (42%), la difficolta’ di parcheggio (41,6%), l’inquinamento dell’ aria (39,9%) e il rumore (38,5%). Minore rilevanza viene data ad aspetti quali la sporcizia delle strade (33,8%), il rischio di criminalita’ (30,8%) e le difficolta’ di collegamento con i mezzi pubblici (30,9%), mentre l’ irregolarita’ nell’ erogazione dell’acqua viene considerato un problema solamente dal 16,3% delle famiglie.
Rispetto allo scorso anno, e’ in aumento la percezione dei problemi dovuti alla difficolta’ di parcheggio ed alla sporcizia delle strade, mentre la frequenza con cui vengono indicati gli altri aspetti mostra una maggiore stabilita’.
In generale sono le famiglie residenti nel Nord-Ovest e nel Centro a sentire come problemi particolarmente rilevanti il traffico, l’inquinamento atmosferico e la difficolta’ di parcheggio. Tra le Regioni e’ il Lazio, in testa, col 58% delle famiglie preoccupate, seguito dalla Campania (52,5%) e dalla Lombardia (51,5%): tutte realta’ caratterizzate dalla presenza dei grandi e congestionati centri metropolitani (Roma, Napoli, Milano).