Studio: in amore gli uomini piangono più delle donne

L’uomo se abbandonato piange più della donna, almeno con lo psicologo. Questo è quanto risulta
da uno studio promosso dal settimanale ‘Chi’ in collaborazione con l’associazione di psicologi ‘Help Me’, effettuato su un campione di 1000 uomini, tra i 18 e i 40 anni, che negli ultimi 6 mesi si sono rivolti allo psicologo perchè affetti da ‘sindrome di abbandono’ o da insoddisfazione per la propria
‘singletudine’.


Secondo il sondaggio, il 78% ha ammesso di aver pianto per un abbandono. Tra le qualità ricercate in una donna il sesso non è ai primi posti. Troneggia la protezione (29%), seguita dalle attenzioni (25%), dalla comprensione (16%) e dalle immancabili coccole (11%). Per il 42% degli uomini in cerca dell’anima gemella, la donna ideale assume fattezze angeliche e rassicuranti, tali da far
pensare alla fatina buona della favola di Pinocchio. Solo il 21% manifesta tendenze masochiste e desidera accanto a sè una donna mantide, che lo domini, rassicurandolo con la sua forza ed
autorevolezza. Un altro 16%, invece, è alla ricerca di un modello edipico: una donna che lo protegga e lo sostenga, facendolo sentire al sicuro come nel ventre materno. Il 13% del campione fa cadere la sua scelta sul prototipo micia ammaliante e graffiante. In pochi (8%) sono attratti dall’amazzone, la donna aggressiva e provocante. Ma l’aspetto non è tutto, anche se gli si riconosce un forte valore di impatto. Gli uomini italiani attribuiscono un peso non indifferente ai valori morali. Al primo posto nella scala delle qualità cercate in una donna, figura l’onestà (28%), seguita da sincerità (20%) e bellezza (18%).
Se la fata rappresenta il mito moderno dell’uomo italiano, il modello reale è, all’unanimità, Francesca Dellera: per il 43% del campione, infatti, l’attrice, dall’incarnato diafano, ritrae la bellezza quasi evanescente e la fragilità disarmante di una fata dei giorni nostri. A seguirla, nell’immaginario
maschile, sono Sabrina Ferilli (20%) e Simona Ventura (19%). Altre candidate per il ruolo di novella fatina vengono poi indicate in Nancy Brilli (12)% e Lorella Cuccarini (6%).