Modena: manette a turista dalle mani lunghe

Era arrivato a Modena da alcune ore, dicendo di voler fare il turista e si era dato subito da fare, aveva individuato il parcheggio sul lato Nord della stazione ferroviaria, quello inaugurato da poco, ed aveva pensato bene di trovare il modo per recuperare le spese del soggiorno.

Approfittando della notte si è introdotto all’interno di una vettura, dopo aver forzato il portellone posteriore, ed ha asportato il frontalino dell’autoradio. Non contento ha cercato di smontare tutta l’apparecchiatura e ciò gli è stato fatale. Infatti, nei pressi transitava una pattuglia della Polizia Municipale allertata da una cittadina che poco prima aveva subito nello stesso punto il furto della propria autoradio. Alla vista degli agenti, il ladro ha tentato di nascondersi all’interno della vettura, ma nella fretta ha lasciato lo sportello anteriore socchiuso. Tanto è bastato per insospettire i vigili che hanno deciso di procedere ad un controllo più accurato. È finito così in manette T.I.,31 enne siciliano, a Modena di passaggio, che ha finito la propria vacanza nel carcere di Sant’Anna. Addosso aveva strumenti atti allo scasso ed un coltello a serramanico di genere vietato. A suo carico una lista impressionante di precedenti anche per reati gravi come rapina e ricettazione.