Protezione civile: lo stato di allerta continua

Nel pomeriggio il rallentamento delle piogge in Romagna ha portato al rientro sotto il livello di guardia dei fiumi che lo avevano superato, ma la situazione non cessa di essere seguita con attenzione perche’ per domani sono previste nuove precipitazioni che potrebbero riproporre il problema.


La situazione insomma resta non positiva secondo la Protezione civile regionale, che vede un ulteriore motivo di preoccupazione nell’innalzamento dello zero termico a 1400 metri di altezza. Un aumento delle temperature che ha annullato lo sperato consolidamento delle nevi, che invece hanno ripreso a sciogliersi, alimentando ulteriormente i corsi d’acqua.
Le frane continuano a svilupparsi, ora anche nel parmense, a causa delle piogge della settimana scorsa. Gli apporti attuali d’acqua rendono piu’ seria la situazione, che sara’ esaminata domani dalla Commissione grandi rischi.