10 regole per curare l’albero di Natale

Curare il proprio albero di Natale significa avere rispetto per la natura e per la tradizione.
Proprio per questo la Coldiretti ha stilato dieci regole per scegliere bene e prendersi cura degli oltre 9 milioni di alberi di Natale al naturale che verranno comprati per addobbare le case degli italiani.

Due sono le cose da fare prima di comprare l’abete:

preventivare l’acquisto con qualche giorno di anticipo per dar modo all’albero di adattarsi e distendere i rami e misurare accuratamente l’altezza del soffitto di casa, per non trovarsi con un abete troppo alto.
Nella ricerca del proprio albero, dal vivaio, e’ bene non andare alla ricerca di un esemplare perfetto, poiche’ ogni albero ha un lato meno ricco di rami. Ricordarsi inoltre che perdere aghi e’ una caratteristica di tutte le conifere, e non degli alberi imperfetti. Una volta a casa e’ bene sistemare l’abete in un luogo luminoso, fresco, lontano da fonti di calore e al riparo da venti o correnti d’aria. E’ necessario non addobbarlo troppo pesantemente, non spruzzarvi neve sintetica o spray colorati e mantenere la terra umida ma non eccessivamente bagnata. Terminato il periodo natalizio, l’albero puo’ essere posizionato all’esterno o piantato in giardino, altrimenti lo si puo’ donare ai centri di raccolta indicati dai vivaisti, dai Comuni o dal Corpo forestale dello Stato.