Modena: furto al museo civico

Furto con destrezza al Museo civico d’arte di Modena. Un ferro di sergentina, cioè la punta di una piccola alabarda settecentesca del valore di circa 25 mila euro, è stato trafugato nei giorni scorsi dalla Sala delle armi delle collezioni civiche.

Una denuncia contro ignoti è stata presentata ieri sera ai Carabinieri dal conservatore del Museo civico d’arte, Francesca Piccinini. Si presume che il furto si sia verificato durante l’apertura del museo. Gli inquirenti avranno a disposizione per le indagini i filmati delle telecamere che controllano diverse sale delle collezioni d’arte.

Il “ferro”, realizzato in acciaio e ottone a Guiglia, in provincia di Modena, nel 1768, misura 37 centimetri e mezzo e pesa 400 grammi. Si tratta della punta di una piccola alabarda utilizzata dai sergenti come segno di rango e per controllare gli allineamenti delle truppe in molti eserciti fino agli inizi dell’Ottocento.