Modena: Polizia Municipale sulle strade a costo della vita

La notte fra giovedì 9 e venerdì 10 gennaio 2003 verrà ricordata a lungo al comando della Polizia Municipale di Modena per la mole di lavoro svolta e la pericolosità di numerosi interventi.

Un commissario ed un ispettore hanno coordinato dalle 20 alle 2 i servizi di undici pattuglie impegnate sulle strade e la centrale operativa. Tanti i fronti di intervento. Sei gli incidenti rilevati in cui sono rimaste coinvolte una quindicina di macchine. Per fortuna nessuna danno alle persone ma danneggiamenti agli automezzi e alle sedi stradali.

I punti più delicati della circolazione sono stati i tratti in curva e i sovrappassi della tangenziale. Slittamenti, testacoda e tamponamenti si sono registrati sul cavalcaferrovia di via Indipendenza, Cognento, nazionale per Carpi e zona fiera.

“Rilevare gli incidenti non è stato sicuramente una operazione facile per l’integrità fisica del nostro personale, commenta Fabio Leonelli Comandante della Polizia Municipale, perchè nonostante l’utilizzo di fiaccole e dispositivi luminosi, molte macchine sopraggiungevano a velocità elevata sui luoghi degli incidenti con grossi problemi al momento di frenare per evitare i mezzi coinvolti e quelli di soccorso”.

Il compito del personale del comando di viale Amendola ha spaziato anche nel settore della protezione civile. Seguendo percorsi prestabiliti in caso di copiose nevicate, gli agenti hanno infatti segnalato ai tecnici Meta 108 problemi o situazioni di pericolosità per la viabilità e la vita della città.