Pianura più fredda della montagna

Gli esperti lo chiamano ‘effetto catino’: è l’aria fredda che ristagna in pianura e che in
Emilia-Romagna porterà nella ‘bassa’ temperature minime tra -2 e -8 gradi fino a tutto domani, inferiori a quelle previste in media montagna, tra -2 e -4. Preallertati uomini e mezzi addetti
alla viabilità per il pericolo gelate sulle strade.

La Protezione civile regionale ha rinnovato anche l’avviso agli escursionisti per il pericolo slavine a quote medio-alte, con un rischio medio ‘3 marcato’ soprattutto nei versanti a forte pendenza esposti al sole e nelle aree sottovento con grandi accumuli di neve.