Modena: edilizia bioecologica per una città sostenibile

Costruire case confortevoli, con materiali ecologici e servizi energetici a basso consumo per migliorare la qualità della vita delle persone. Di questo si occupa l’edilizia bioecologica, un settore in continua espansione al quale la Provincia, in collaborazione con l’Università di Modena, il Comitato unitario dei professionisti di Modena e l’Associazione nazionale architettura bioecologica, dedica un ciclo di tre incontri.

Il primo appuntamento, introdotto da Maurizio Maletti, assessore provinciale alla Programmazione e da Giancarlo Pellacani, rettore dell’Università di Modena, si svolge domani, venerdì 24 gennaio, dalle 9 alle 13, nella sala dei Centocinquanta della Camera di commercio di Modena.
Servirà a fare il punto sulle linee guida dell’abitare sostenibile e della città ecologica, dai materiali ai sistemi costruttivi.

Nel secondo incontro, venerdì 7 febbraio (sempre dalle 9 alle 13), si parlerà di risparmio energetico, di risorse rinnovabili e di confort ambientale, con l’illustrazione di soluzioni ingegneristiche innovative. Saranno messe a confronto anche alcune esperienze a livello nazionale.

Giovedì 20 febbraio (alle ore 21) il tema sarà “abitare e vivere a misura” con interventi di esperti, docenti universitari e pianificatori di interventi di architettura bioecologica.