Medici modenesi in partenza per Chernobyl

Sono partiti oggi per la Bielorussia i primi due medici del Servizio di endocrinologia del Policlinico di Modena impegnati in un progetto di diagnosi precoce dei tumori tiroidei nelle zone contaminate dal disastro di Chernobyl, e altre partenze sono previste nei prossimi mesi.


Vittoria Vaccari e Vincenzo Rochira si recano a Luninets, nella regione di Brest, per operare insieme all’equipe medica locale, nell’ambito del progetto ‘Ambulatorio Mobile’, promosso dal Coordinamento provinciale di Legambiente Solidarieta’.
Attivato nel maggio 2002 con la consegna di un furgone attrezzato con ecografo e stampante, sonde, centrifuga, frigoriferi, per un costo totale di 80.000 euro, il progetto durerà tre anni. Dopodichè il mezzo, attualmente in comodato d’uso, verrà donato all’Ospedale di Luninets.