Ai mondiali di S.Moritz la campagna antidoping modenese

La campagna modenese contro il doping, denominata “Il Tallone d’Achille” e lo sci sul Cimone sono stati protagonisti ai campionati mondiali di sci in programma in questi giorni a S.Moritz.


Martedì sera, nei locali di Casa Fisi, punto di incontro della delegazione italiana, si è svolta un’iniziativa promozionale tutta modenese rivolta a giornalisti, atleti e tecnici, dove sono stati illustrati la campagna antidoping promossa dagli enti locali e autorità sanitarie a favore dello sport pulito e le principali caratteristiche delle stazioni sciistiche del Cimone.

Sono intervenuti alla manifestazione Graziano Pattuzzi, presidente della Provincia di Modena, Mario Lugli, assessore provinciale allo Sport, Paola Manzini, parlamentare modenese e Gian Carlo Muzzarelli, consigliere regionale dell’Emilia Romagna.

Alla presentazione hanno partecipato, oltre alla stampa nazionale, anche diversi atleti tra cui Stefan Eberharter, neocampione del mondo super G e dirigenti della Federazione italiana sport invernali, tra cui il presidente Gaetano Coppi che ha ufficializzato l’assegnazione a Frassinoro dei campionati nazionali assoluti di fondo 2004.