Prostituzione: fermate 15 ucraine a Modena

Polizia municipale sempre più attiva, a Modena, nella lotta contro la criminalità urbana: nel corso di una operazione contro la prostituzione, quindici giovani donne, in massima parte provenienti dall’Ucraina, sono state fermate e accompagnate negli uffici del comando dei vigili urbani per la fotosegnalazione.

Una di loro è stata arrestata per aver violato la legge Bossi Fini, mentre un’altra ragazza, minorenne, è stata accompagnata in una casa protetta nel piacentino.

L’operazione è portata a termine la scorsa notte; i controlli sono scattati in via Tabacchi e sono proseguiti sino a Cittanova.
Molte delle ragazze straniere fermate (una sola italiana) non erano mai state identificate dalle forze di polizia di Modena, segno evidente che chi governa questo “giro” di prostituzione ha immesso sul mercato del sesso forze nuove che sino ad ora hanno operato in altre città italiane. Non a caso la prostituta arrestata era già stata denunciata a Roma e a Parma.