Come sarà il nuovo ospedale di Sassuolo

Il completamento del nuovo ospedale di Sassuolo rappresenta il raggiungimento di un obiettivo fortemente voluto dalla comunità locale, dall’Azienda USL e dalla Regione. Ad un anno esatto dal termine previsto per la chiusura del cantiere (febbraio 2004), è stato fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori.

L’ospedale sarà consegnato dalle imprese entro il mese di febbraio 2004 e, dopo i primi collaudi, sarà pienamente funzionante nel corso del medesimo anno. Il completamento dei lavori di ultimazione del fabbricato annesso al nuovo edificio ospedaliero e destinato a funzioni poliambulatoriali è previsto per il 2005.

Ad iniziare dal 2004 il nuovo ospedale di Sassuolo si collocherà operativamente, come quello di Baggiovara, nel contesto della rete provinciale progettata tra il 1997 ed il 2001 per migliorare l’offerta di servizi.

Il costo finale dell’intervento, al netto degli arredi e delle tecnologie non recuperate si assesterà intorno a circa 51,5 milioni di Euro (pari a circa 100 miliardi di vecchie lire), interamente finanziati, con il contributo Stato-Regione a fondo perduto per il 60% e, per il restante 40%, con mezzi patrimoniali e di bilancio dell’Azienda sanitaria, inclusi i contributi delle Amministrazioni Comunali del Distretto di Sassuolo.

La nuova struttura (la superficie totale degli edifici è di 31.000 metri quadri) è composta da un monoblocco articolato in un edificio circolare, con una grande hall di accesso per tutte le funzioni di accoglienza e informazione oltre che di direzione ospedaliera e sanitaria, e in un edificio lineare distribuito su cinque livelli che accoglie degenze e servizi ospedalieri.

Il nuovo ospedale avrà 264 posti letto e sarà dotato delle Unità Operative di degenza ordinaria e day hospital di Medicina Generale, Medicina D’Urgenza, Cardiologia con UTIC, Pneumologia, Oncologia day-hospital, Lungodegenza Riabilitazione, Chirurgia Generale, Ortopedia e Traumatologia, Urologia, Ostetricia-Ginecologia e Pediatria e dei previsti sevizi diagnostico-terapeutici e di supporto senza posti letto di Pronto Soccorso (DEA I livello), Anestesia e Rianimazione, Radiologia, Laboratorio Analisi (point of care testing per urgenze, mentre per la routine si farà capo ad un servizio comune interospedaliero), Endoscopia, Recupero e Riabilitazione Funzionale, Diabetologia e Direzione Sanitaria.

Sono previste ampie aree di parcheggio (quelle per il pubblico sono articolate su due piani) per un totale di 749 posti auto.

Il valore indicativo delle tecnologie biomediche dell’ospedale, una volta a regime, ammonterà a circa 13.000.000 euro. Tra le apparecchiature una diagnostica multifunzionale per Pronto Soccorso, una TAC spirale multistrato, una RMN.