Investito e ucciso, analisi Ris scagionano automobilista

E’ stato scagionato l’automobilista che a gennaio era stato iscritto nel registro degli indagati nell’ ambito dell’ inchiesta sulla morte di Roberto Lonati, 34 anni, investito e ucciso in circostanze ancora non chiare l’antivigilia di Natale ad un incrocio a
Modena.


L’automobilista era stato indagato dopo che un carrozziere aveva segnalato ai carabinieri la presenza, nella sua officina, di un’auto che presentava sulla parte anteriore tracce di sangue.

Il pm Claudia Ferretti, titolare dell’ inchiesta, aveva iscritto il proprietario del mezzo nel registro degli indagati e affidato l’analisi delle tracce di sangue al Ris di Parma. Gli esiti hanno completamente scagionato l’automobilista; ora le indagini dovranno ripartire daccapo. Non è ancora chiaro, infatti, se l’ investimento e l’ uccisione di Roberto Lonati siano stati accidentali o voluti.