Formula 1: Australia, salta conferenza stampa Mosley

E’ saltata a Melbourne l’attesa conferenza stampa convocata dal presidente della Fia, Max Mosley, per l’apertura della stagione 2003 di Formula 1. Mentre
Gerhard Berger ha annunciato che dirà addio alla Formula 1 dal prossimo 30 settembre. Queste le due novità da Melbourne.


La prima:
era stato lo stesso Mosley ad annunciare la conferenza che, a rigor di logica, avrebbe dovuto incentrarsi sulle nuove regole da lui volute e da molti contestate (primi tra tutti Ron Dennis, patron McLaren, e Frank Williams).
Ma a poche ore dall’appuntamento (previsto per le 15:00 ora locale) la Fia ha distribuito una nota in cui precisava che il presidente Mosley non poteva presentarsi. ”Problemi di posti sull’aereo” recitava la motivazione ufficiale.

Nel paddock di Melbourne sono state molte le speculazioni circa il mancato arrivo del presidente della Fia. Per molti la
motivazione adottata è suonata come una scusa per evitare una conferenza stampa oltremodo scomoda.

Oltre al mancato arrivo di Mosley, la seconda novità che ha caratterizzato queste giornate di vigilia è stata l’annuncio che Gerhard Berger a fine stagione lascia la Formula 1.

L’ex ferrarista e attuale direttore sportivo della BMW ha annunciato
di aver preso la decisione ”a malincuore”, ”ma – ha detto – voglio avere più tempo per la mia vita privata”. ”E’ ora che la smetta di fare questa vita da vagabondo in giro per il mondo. Se penso che la mia prima gara risale al ’79, sono 24 anni che
non mi fermo mai. Basta: ancora quest’anno, poi penserò più alla mia famiglia, meno al lavoro”.