Suicidio cadetto, forse per esame non superato

Potrebbe esserci una delusione negli studi alla base del suicidio dell’allievo ufficiale albanese di 18 anni, Ermir Haxhiaj, che ieri sera nell’Accademia militare di Modena si è ucciso impiccandosi.

Al momento comunque questa è solo una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti. Sull’episodio sono state aperte due inchieste, una della Procura e l’altra della giustizia militare.

Nel pomeriggio sono arrivati nella città emiliana la sorella del giovane e il padre, che è ispettore generale del ministero della Difesa albanese.

Il ragazzo frequentava il corso Carabinieri ed era uno dei 17 allievi stranieri (otto dei quali albanesi) del 184o corso ‘Volontà’, attualmente al primo anno. Nello storico istituto militare dove si preparano gli ufficiali del futuro, c’è grande
sgomento per questo nuovo episodio che cade a soli 50 giorni da un altro suicidio sempre di un allievo del 184o corso ‘Volontà’